Array ( [hide_title] => 1 [hide_tagline] => 1 [logo] => [inline_logo_site_branding] => [retina_logo] => [logo_width] => 230 [top_bar_width] => full [top_bar_inner_width] => contained [top_bar_alignment] => right [container_width] => 1280 [container_alignment] => boxes [header_layout_setting] => fluid-header [header_inner_width] => contained [nav_alignment_setting] => left [header_alignment_setting] => left [nav_layout_setting] => fluid-nav [nav_inner_width] => contained [nav_position_setting] => nav-float-right [nav_drop_point] => [nav_dropdown_type] => hover [nav_dropdown_direction] => right [nav_search] => disable [content_layout_setting] => one-container [layout_setting] => no-sidebar [blog_layout_setting] => right-sidebar [single_layout_setting] => right-sidebar [post_content] => excerpt [footer_layout_setting] => fluid-footer [footer_inner_width] => contained [footer_widget_setting] => 1 [footer_bar_alignment] => right [back_to_top] => enable [background_color] => #ffffff [text_color] => #3a3a3a [link_color] => #1980bd [link_color_hover] => #ff9f01 [link_color_visited] => [font_awesome_essentials] => 1 [icons] => font [combine_css] => 1 [dynamic_css_cache] => 1 [font_body] => Raleway [nav_is_fixed] => 1 [structure] => floats [header_text_color] => #3a3a3a [header_link_color] => #3a3a3a [navigation_background_color] => #222222 [navigation_text_color] => #ffffff [navigation_background_hover_color] => #3f3f3f [navigation_text_hover_color] => #ffffff [navigation_background_current_color] => #3f3f3f [navigation_text_current_color] => #ffffff [subnavigation_background_color] => #3f3f3f [subnavigation_text_color] => #ffffff [subnavigation_background_hover_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_hover_color] => #ffffff [subnavigation_background_current_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_current_color] => #ffffff [sidebar_widget_title_color] => #000000 [site_title_font_size] => 45 [mobile_site_title_font_size] => 30 [form_button_background_color] => #666666 [form_button_background_color_hover] => #3f3f3f [footer_background_color] => #222222 [footer_link_hover_color] => #606060 [entry_meta_link_color] => #595959 [entry_meta_link_color_hover] => #1e73be [blog_post_title_color] => [blog_post_title_hover_color] => [heading_1_font_size] => 40 [mobile_heading_1_font_size] => 30 [heading_1_weight] => 800 [heading_2_font_size] => 30 [mobile_heading_2_font_size] => 25 [heading_2_weight] => 800 [heading_3_font_size] => 20 [mobile_heading_3_font_size] => [heading_4_font_size] => [mobile_heading_4_font_size] => [heading_5_font_size] => [mobile_heading_5_font_size] => [font_heading_1] => Montserrat [font_heading_2] => Montserrat [font_heading_3] => Montserrat [heading_3_weight] => 800 [body_line_height] => 1.8 [heading_2_line_height] => 1.6 [underline_links] => never [use_dynamic_typography] => [header_background_color] => #ffffff [site_title_color] => #222222 [site_tagline_color] => #757575 [content_background_color] => #ffffff [entry_meta_text_color] => #595959 [sidebar_widget_background_color] => #ffffff [footer_widget_background_color] => #ffffff [footer_widget_title_color] => #000000 [footer_text_color] => #ffffff [footer_link_color] => #ffffff [form_background_color] => #fafafa [form_text_color] => #666666 [form_background_color_focus] => #ffffff [form_text_color_focus] => #666666 [form_border_color] => #cccccc [form_border_color_focus] => #bfbfbf [font_manager] => Array ( [0] => Array ( [fontFamily] => Raleway [googleFont] => 1 [googleFontCategory] => sans-serif [googleFontVariants] => regular,italic,700,700italic ) [1] => Array ( [fontFamily] => Montserrat [googleFont] => 1 [googleFontCategory] => sans-serif [googleFontVariants] => regular,italic,700italic,800,800italic ) ) [typography] => Array ( [0] => Array ( [selector] => body [fontFamily] => Raleway [lineHeight] => 1.8 [module] => core [group] => base ) [1] => Array ( [selector] => main-title [fontSize] => 45 [fontSizeUnit] => px [module] => core [group] => header ) [2] => Array ( [selector] => h1 [fontFamily] => Montserrat [fontWeight] => 800 [fontSize] => 40 [fontSizeUnit] => px [module] => core [group] => content ) [3] => Array ( [selector] => h2 [fontFamily] => Montserrat [fontWeight] => 800 [fontSize] => 30 [fontSizeUnit] => px [lineHeight] => 1.6 [module] => core [group] => content ) [4] => Array ( [selector] => h3 [fontFamily] => Montserrat [fontWeight] => 800 [fontSize] => 20 [fontSizeUnit] => px [module] => core [group] => content ) ) )

Legge sovraindebitamento: Guida aggiornata per il 2024

Legge sovraindebitamento scopri tutte le novità

La legge contro il sovraindebitamento è ormai in vigore da quasi 12 anni. 

Come si è evoluta questa norma e quali sono state le novità introdotte con il Codice della Crisi d’Impresa e dell’insolvenza?

C’è da dire subito che la più grande novità è proprio questa legge che, proprio con il codice della crisi, è stato introdotto in Italia un sistema diverso di considerare il fallimento.

Fino al 15 luglio 2022, il concetto di fallimento non è più legato alla persona, bensì all’attività che ha svolto!

Questo è stato un grandissimo passo avanti, finalmente anche in Italia, come nel resto del mondo, il fallimento è il risultato negativo di qualcosa andata male!

Tuttavia questa grande novità, non tutti l’hanno capita e accettata, ma di fatto è così!

 

Il passaggio dalla legge 3 del 2012 al codice della crisi ha introdotto altre novità, ne abbiamo già parlato in Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza: Tutte le novità, ma vale la pena ripercorrerle.

  1. La prima novità prevede che a richiedere la procedura di sovraindebitamento possano essere anche i creditori.
  2. Il  Concordato Minore è riservato solo ed esclusivamente agli imprenditori minori con partita IVA e non può essere richiesto dal consumatore privato, rispetto al precedente Accordo di Composizione della Crisi, richiede solo il consenso dei creditori che detengono il 50% del credito e non più il 60%.
  3. Il Piano del Consumatore adesso si chiama Piano di Ristrutturazione dei Debiti del Consumatore e rimane solo ad uso esclusivo dei consumatori; in questa procedura da sovraindebitamento, la meritevolezza si valuta solo per colpa grave o per dolo. E’ stato introdotto il merito creditizio, cioè saranno punite quelle banche o finanziarie che hanno fatto prestiti sapendo che la persona era piena di debiti e rate.
  4. Nella Liquidazione Controllata del Patrimonio, la vera novità è che l'esdebitazione è automatica a fine procedura.
  5. L’Esdebitazione dell’Incapiente era già stato anticipata dal Decreto Ristori, con il codice della crisi entra definitivamente. Si tratta di quella procedura che può cancellare tutti i debiti anche di chi non ha niente da mettere a disposizione, questa procedura per sovraindebitamento si può fare una sola volta nella vita.
  6. Altra novità è stata la possibilità di fare la pratica familiare, ovvero quella procedura da sovraindebitamento che accomuna diversi soggetti dello stesso nucleo familiare che hanno debiti in comune.

Cosa si intende per sovraindebitamento?

Con la legge 3 del 2012, il legislatore ha introdotto il principio di sovraindebitamento.

Una situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, che determina la rilevante difficoltà di adempiere le proprie obbligazioni, ovvero la definitiva incapacità di adempierle regolarmente.

Proviamo a semplificare il principio.

Si tratta dello stato di crisi e insolvenza in cui si trovano determinate categorie, che più avanti vedremo nel dettaglio.

Queste categorie si devono ritrovare nella condizione di non poter pagare più i propri debiti in modo continuato.

Un debitore che non riesce a pagare qualche rata ma nel tempo tornerà a riprendere i pagamenti in modo regolare, non è una persona in crisi da sovraindebitamento.

Si tratta semplicemente di una persona che sta attraversando un momento di difficoltà ma dal quale ne uscirà!

Per essere in crisi da sovraindebitamento per legge, questa condizione deve essere continuata e costante.

 

Un’altra condizione necessaria per essere in sovraindebitamento, è che i debiti devono essere superiori a patrimonio prontamente liquidabile.

L’esempio più semplice è che si possegga un patrimonio inferiore ai debiti.

Ma, in alcuni casi, questo principio può essere valido anche per i beni patrimoniali di importo superiore ai debiti, ma questa condizione va valutata attentamente caso per caso.

Cosa prevede la normativa sul sovraindebitamento?

Non è una legge per non pagare i debiti!

Si tratta di una legge che permette a tutte le persone che si trovano in difficoltà per troppi debiti di poterli pagare.

La legge sul sovraindebitamento non è una legge che “non fa pagare i debiti”, come pensano tanti, al contrario è quella legge che permette a chi è in crisi di poterli pagare come può!

Una persona in crisi da sovraindebitamento si trova nel pericolo certo di non poter pagare più i suoi debiti, subendo tutti i pignoramenti possibili e rimanendo comunque indebitato per il resto della vita.

Questa condizione non è certo di nessun vantaggio né per la persona in crisi, né per i suoi creditori.

La normativa contro il sovraindebitamento, in questo caso, permette alla persona di pagare quello che può, per un periodo di tempo ragionevole, per poi liberarlo dal resto dei debiti.

Una persona in crisi da indebitamento crea difficoltà a sé stesso, al sistema finanziario e allo Stato.

Poterlo liberare da questa condizione significa permettergli di rimettersi in pista tirando una riga con il passato!

Attraverso questa norma si troverà a pagare i debiti secondo le proprie possibilità!

Come funziona la legge di sovraindebitamento?

La normativa sul sovraindebitamento prevede quattro procedure.

 

Concordato Minore

Il Concordato minore è quella pratica di sovraindebitamento che permette al debitore di rimodulare i suoi debiti.

Si propone ai creditori un abbattimento del debito in funzione ad una somma sostenibile da parte del debitore. 

Se tra tutti i creditori, coloro che detengono almeno il 50% del credito, accettano la proposta, si richiede l’omologa al giudice. In questo caso, anche se il restante 50% non fosse d’accordo, dovrebbe sottostare al decreto del giudice.

Il Concordato minore è rivolto esclusivamente ad imprenditori e detentori di partita IVA.

 

Piano di ristrutturazione dei debiti del Consumatore

I requisiti di questa procedura da sovraindebitamento sono due:

  1. E’ rivolta solo ed esclusivamente al consumatore.
  2. Altro requisito è la meritevolezza. Se viene riscontrata colpa grave o dolo il giudice non accoglie l’istanza. 

In aggiunta, molto spesso il giudice richiede un garante affinché possa garantire il buon esito del piano.

 

Liquidazione controllata del patrimonio

Questa, tra le procedure della legge sulla crisi da sovraindebitamento, è certamente la più semplice, quella che presenta meno difficoltà di fronte al giudice.

La Liquidazione, come dice la stessa parola, è rivolta a liquidare il patrimonio del debitore.

In questo caso, il debitore mette a disposizione l’intero patrimonio a fronte di tutti i debiti. 

Quando il giudice accoglie l’istanza, il debitore mette a disposizione il suo patrimonio pur mantenendo sempre quanto necessario ad una vita dignitosa.

Quest’ultimo passaggio è fondamentale perché significa che il debitore non dovrà più temere di trovarsi in difficoltà, perché il reddito che gli sarà lasciato gli permetterà di vivere una vita dignitosa per sé stesso e per la sua famiglia.

Questa procedura ha una durata di 3 anni e, alla fine di questo periodo, l’esdebitazione sarà automatica. 

 

Esdebitazione dell’incapiente

Si tratta di una procedura da sovraindebitamento che è stata introdotta nella norma da dicembre del 2020. 

Questa possibilità è molto importante perché allarga la platea degli interessati ai benefici sulla legge sul sovraindebitamento

Fino a dicembre 2020 chi poteva esdebitarsi doveva comunque poter apportare qualcosa alla procedura, anche se poco... anche se si andava a coprire solo l'1% dei debiti.

La norma prevedeva la clausola di dover pagare “almeno in parte” i debiti. Non importa in quale parte. “Almeno in parte”

Il legislatore si è reso conto che veniva tagliata fuori dai benefici della legge del sovraindebitamento, quella tipologia di persone che non avevano nulla da mettere a disposizione.

Significa proprio che il debitore pur non avendo nulla da dare in cambio per chiudere la sua situazione, si vede cancellati tutti i debiti una volta nella vita. Azzerati, cancellati completamente e, inoltre, riceve l’esdebitazione immediata.

Quali debiti rientrano nel sovraindebitamento?

La risposta più semplice è dire: tutti, tranne quelli di natura non contrattuale!

Il 99% dei debiti che conosciamo, rientrano nella legge da crisi da sovraindebitamento.

Debiti con:

  • Banche,
  • Finanziarie,
  • Agenzia delle Entrate Riscossione,
  • ecc.

Tutte queste posizioni debitorie sono riconducibili alla norma sul sovraindebitamento.

Le esclusioni sono davvero poche eccezioni che conviene valutare di volta di volta in volta, ma quello che è certo è che:

  • Mantenimento all’ex coniuge e familiari,
  • Risarcimenti danni,
  • Sanzioni pecuniarie amministrative,

non rientrano tra le somme da poter trattare con la norma!

Chi può accedere alla procedura di sovraindebitamento?

Per poter accedere ai benefici della legge sul sovraindebitamento, bisogna avere dei requisiti ben chiari, senza i quali non si può procedere.

Abbiamo già visto che per poter accedere la persona deve essere in stato di sovraindebitamento

Un altro requisito è che la persona non debba essere “fallibile”:

  • Persone fisiche;
  • Consumatori;
  • Imprenditori agricoli;
  • Professionisti iscritti ad un albo professionale;
  • Start-up innovative;
  • Artisti;
  • Enti non commerciali (associazioni, fondazioni, organizzazioni di volontariato, ecc.)

Tutti questi hanno diritto a beneficiare della legge per il sovraindebitamento qualunque sia la cifra del debito e qualunque siano le cifre di patrimonio e fatturato.

Invece i commercianti, i piccoli imprenditori e lavoratori autonomi, quindi titolari di partita iva, possono usufruire della legge contro il sovraindebitamento, purché non abbiano superato nessuno dei parametri stabiliti dalla legge fallimentare negli ultimi 3 anni:

  • 200.000 di fatturato negli ultimi 3 anni
  • 300.000 di patrimonio negli ultimi 3 anni
  • 500.000 di debiti negli ultimi 3 anni

 

[Storia vera] La storia di Daniela che è riuscita a liberarsi dai debiti grazie alla legge sul sovraindebitamento

Daniela non aveva debiti suoi personali, si è ritrovata ad essere in sovraindebitamento per aver fatto da garante all’ex marito!

Questo a dimostrazione del fatto che non sempre chi si trova in questa condizione lo ha voluto oppure ha fatto passi più lunghi della gamba.

Dalle sue parole traspare tutto il peso dei debiti che non poteva pagare e di come la sua vita si fosse trasformata in un inferno.

 

Guarda il video della testimonianza di Daniela e ascolta dalle sue parole come ha fatto a liberarsi.

Daniela ha potuto usufruire della legge contro il sovraindebitamento aggiornata al codice della crisi.

Questo le ha permesso di risolvere il suo problema da 120.000 € dovendone pagare circa 24.000 € in soli 3 anni.

Testimonianze Clienti

Legge3.it è in questo settore da 7 anni e questo ci ha permesso di focalizzarci proprio sulle procedure contro il sovraindebitamento.

In questi anni abbiamo liberato 191 persone da 91.430.000 € di debiti che mai avrebbero potuto pagare!

Si tratta di 191 storie che abbiamo conosciuto a fondo, che abbiamo vissuto dal primo istante fino alla sentenza ricevuta dal giudice, senza mai lasciare da solo l’interessato.

Molte di queste storie le ho raccontate nel libro Fatti e Non Parole.

Proprio perché di fatti si parla, nel libro, oltre le storie raccontate, ci sono le sentenze dei tribunali che hanno omologato i piani e ci sono anche le lettere di ringraziamento di chi ha raggiunto l’obiettivo.

Puoi trovare tutte queste storie sul volume Fatti e Non Parole in PDF cliccando direttamente sull’immagine qui di fianco. 

Avrai modo di scaricarlo e poterlo leggere comodamente sul tuo computer o sul tuo telefono.

Storie di cui puoi trovare ampie prove in questo sito, ma anche sul nostro canale YouTube dove al suo interno troverai le loro testimonianze.

Oltre a Fatti e Non Parole Legge3.it è presente su tantissimi social, qui in basso puoi vedere quali sono i canali su cui puoi seguirci per rimanere sempre aggiornato e scoprire quali novità ci sono per te.

Scegli il social, clicca sull’icona e unisciti a noi!

 

   

 

La Garanzia 100% Soddisfatti o Rimborsati

Una delle caratteristiche di Legge3.it è che non molliamo mai nemmeno di un millimetro!

Questo ci porta oggi a vantare il 100% di casi di successo!

Non vuole essere spacconeria, si tratta invece di voler dimostrare che siamo sempre certi del lavoro che svolgiamo.

Questo ci porta a poter dare una vera Garanzia 100% Soddisfatti o Rimborsati, messa per iscritto.

Con la Garanzia ci assumiamo la piena responsabilità del buon esito della pratica.

Significa che se la procedura di sovraindebitamento non dovesse andare a buon fine, restituiremmo fino all’ultimo centesimo.

Prenota una consulenza gratuita con gli Specialisti Legge3.it

Come hai potuto vedere, al problema del sovraindebitamento il rimedio c’è e funziona con tanto di garanzia.

Se ti trovi in questa condizione l’unica cosa da fare è agire in fretta per beneficiare della legge contro il sovraindebitamento, pagare quello che si può e cancellare tutti gli altri debiti che non potrai mai pagare.

Non puoi sperare che tutto si risolva da solo oppure cercando altro tempo per soluzioni che non esistono.

Per avere certezza devi parlarne con un esperto e non con il primo che capita.

Queste faccende non sono da prendere alla leggera, sono faccende molto delicate che hanno bisogno di analisi attente da parte di veri professionisti.

In Legge3.it mettiamo a tua disposizione una consulenza gratuita con uno Specialista di legge sul sovraindebitamento.

Per avere la tua consulenza gratuita chiama adesso il Numero Verde 

il numero è attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, compresi i festivi.

Chiama subito e potrai saltare la lunga fila d’attesa che abbiamo, dato l’elevato numero di richieste che continuano ad arrivare proprio in questi giorni. 

Durante l’appuntamento riceverai un mio personale omaggio che ti permetterà di avere a portata di mano sempre i migliori consigli su come risolvere il tuo problema di sovraindebitamento, in modo sicuro, privo di rischi e garantito!

 

Puoi richiedere la tua consulenza anche compilando il modulo in basso, rispondi alle semplici domande e sarai ricontattato.

Buona vita!

 

Gianmario Bertollo

 

Modulo Richiesta Informazioni

Nominativo(Obbligatorio)

Dati personali(Obbligatorio)
ai sensi del Reg. UE 2016/679 per la finalità di richiesta informazioni e/o richiesta di consulenza gratuita.
Leggi l'informativa completa. (Specifichiamo che il conferimento dei dati da parte degli utenti è facoltativo, ma è tuttavia indispensabile per l'invio delle informazioni da Lei richieste.)

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 per la finalità di Marketing (newsletter, ricontatto)
Acconsenti(Obbligatorio)
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Lascia un commento