LEGGE 3 DEL 2012: LA VERITA’ FA MALE, LO SO!

Vedo ogni giorno persone che lottano contro i debiti. Incontro ogni giorno famiglie ormai devastate dal sovraindebitamento e cioè da quella condizione che non ti permette più, in maniera stabile, di far fronte ai tuoi debiti con le tue risorse.

Ricevo oltre mille richieste di consulenza al mese. Mille persone che cercano in internet o su Facebook la soluzione ai loro problemi.

E trovano noi, noi di Legge3.it. Purtroppo però trovano anche altri, e questo è un grande problema. E adesso ti spiego perché.

Le persona indebitata è in uno stato psicologico molto fragile ed è alla ricerca di qualcuno a cui aggrapparsi, di qualcuno a cui affidare la propria salvezza, la propria vita. Si, perché per i troppi debiti molte volte si muore.

Come si comporta la persona in questo stato? Cerca una soluzione, ma cerca la soluzione che desidera lui.

La maggioranza di chi sta lottando contro i debiti è in fase terminale. Cioè se tutto va bene ha già la casa prossima al pignoramento. Se va male è già alla terza o quarta asta.

E sai qual è l’obiettivo? Sai cosa passa per la testa del debitore? Sai qual è la domanda che mi sento fare più spesso?

“Dottor Bertollo, come faccio a salvare la casa?”

Si, proprio così, finora ha aspettato che qualche strano miracolo della natura riuscisse ad evitare il proseguo della procedura di vendita; ora che non c’è più nulla da fare è alla ricerca di chi gli promette che la sua casa riuscirà a “salvarla”.

Il problema grande è proprio questo: se trova qualcuno che gli promette di salvare la casa e pure di non pagare i debiti, lui ci si affida.

E ciarlatani del genere, li fuori ce ne sono a centinaia, purtroppo.

La legge 3 del 2012 prevede procedure specifiche per aiutare le persone che si trovano con troppi debiti da pagare. Ma non fa i miracoli!

Proprio per questo noi di Legge3.it ci stiamo impegnando allo spasimo per divulgare la verità. Anche se quest’ultima, per alcuni fa male.

Ma noi, se vogliamo veramente salvare il debitore da un destino già segnato, dobbiamo essere chiari, limpidi e duri.

Ci dobbiamo comportare come quel medico che per salvarti la vita ti taglia la gamba in cancrena. Se vuoi tenerti la gamba devi sapere fin da subito che morirai.

Se vuoi tenerti la casa, devi pagare i tuoi debiti, almeno quelli che raggiungono il valore dell’immobile. Altrimenti la casa la perdi! E ti tieni pure i debiti per tutta la vita.

Ti faccio alcuni esempi di quello che troviamo in giro.

Nei giorni scorsi è stata qui da me una gentilissima signora a lamentarsi perché la sua pratica, iniziata ormai 2 anni e 6 mesi fa (30 mesi!) non è ancora arrivata in dirittura d’arrivo.

E non è la prima che viene da noi a lamentarsi. Ma la pratica non la stiamo facendo noi. La sta portando avanti un’azienda che si pubblicizza come la prima in Italia ad aver introdotto la Legge 3 del 2012.

Per fortuna che sono i primi. Sai se fossero più indietro in classifica…

Un altro cliente della provincia di Brindisi ci contatta e ci chiede se possiamo fare qualcosa per lui.

Ha presentato, tramite il suo avvocato una richiesta di Accordo di Composizione della Crisi e gli è stato rigettata. L’avvocato si è difeso scaricando la colpa sul giudice, ovviamente.

Vediamo cos’è un Accordo di Composizione della Crisi ai sensi della Legge 3 del 2012. Si tratta di un piano di pagamento dei propri debiti che deve essere presentato ai creditori, i quali devono dare o meno l’assenso. Questo assenso deve raggiungere almeno il 60% del credito in questione.

Sai perché il giudice ha rigettato il piano? Perché il 99,76% dei creditori ha detto NO! Ma tu avvocato come cavolo fai a presentare un piano senza prima aver sondato il terreno con i detentori del credito? Sei come minimo uno sprovveduto ma a mio modesto avviso sei pure un delinquente.

Si, un delinquente, perché ora Claudio (il cliente) non potrà più presentare una nuova procedura per i prossimi 5 anni e quindi la sua abitazione andrà all’asta, e lui si terrà sulle spalle quasi tutto il suo mezzo milione di debiti tra banche ed Equitalia.

Tu caro avvocato gli avevi promesso che gli avresti salvato la casa e pure cancellato i debiti. Non gli avevi detto che l’Iva in caso di Accordo di Composizione va comunque pagata tutta. Non gli avevi detto i contributi effettuati come ritenuta d’acconto vanno versati tutti. Non gli hai detto quindi che il piano non sarebbe mai, in ogni caso, potuto passare.

Ti sei preso la tua bella parcella e avanti, tanto se le cose vanno male, è colpa del giudice. No, non è del giudice la colpa, ma di un ciarlatano che ha presentato un piano che non doveva presentare!

Vergogna.

Ogni tanto mi capita di ricevere una mail da qualcuno che è venuto in contatto con noi nei mesi passati. Il testo è sempre più o meno il solito: “ero venuto in consulenza da voi, ma poi il mio avvocato/commercialista ha fatto lui la pratica per metà del vostro prezzo. La pratica è stata rigettata. Che posso fare?”

Com’è quel detto? Se pensi che un professionista costi troppo, non hai idea di quanto costa un dilettante.

E là fuori, di dilettanti ce ne sono tanti. Troppi!

Ci sono aziende che pubblicizzano risultati che portano date anteriori alla loro costituzione come società.

Ci sono catene di network marketing, i cui fondatori sono sotto processo per truffa aggravata, che mandano in giro per l’Italia migliaia di scappati di casa a parlare di argomenti così delicati e importanti, senza uno straccio di preparazione.

Ci sono professionisti, soprattutto avvocati, che soffocati dal loro ego si ergono a unici cultori del sapere e portano chi si rivolge loro a farsi male, tanto male.

Ci sono aziende che fanno firmare il contratto e si fanno dare decine di assegni postdatati o cambiali e poi ciao, non le senti più e il debitore resta nella disperazione per anni senza notizie e senza la soluzione ai suoi problemi.

Caro debitore. Smettila di illuderti!

Non è possibile tenere le proprietà e non pagare i debiti. Non si può! Hai capito? Chi ti racconta il contrario di quello che stai leggendo qui, ora, ti sta raccontando solo una montagna di palle. Svegliati!

Svegliati perché il miracolo non succede. Svegliati e rivolgiti a chi può dimostrare i risultati raggiunti. Svegliati e rivolgiti ai professionisti di Legge3.it, gli unici specializzati nella Legge 3 del 2012 e gli unici che possono vantare un numero così elevato di risultati.

Gli unici che ti danno la garanzia 100% soddisfatti o rimborsati.

Non aspettare.

Non cercare chi ti racconta favole.

Non affidarti a dilettanti.

Chiamaci al numero verde 800-662518 e avrai la possibilità di avere a tua disposizione un vero Specialista della Legge 3 del 2012.

Buona Vita.

Gianmario