Array ( [hide_title] => 1 [hide_tagline] => 1 [logo] => [inline_logo_site_branding] => [retina_logo] => [logo_width] => 230 [top_bar_width] => full [top_bar_inner_width] => contained [top_bar_alignment] => right [container_width] => 1280 [container_alignment] => boxes [header_layout_setting] => fluid-header [header_inner_width] => contained [nav_alignment_setting] => left [header_alignment_setting] => left [nav_layout_setting] => fluid-nav [nav_inner_width] => contained [nav_position_setting] => nav-float-right [nav_drop_point] => [nav_dropdown_type] => hover [nav_dropdown_direction] => right [nav_search] => disable [content_layout_setting] => one-container [layout_setting] => no-sidebar [blog_layout_setting] => right-sidebar [single_layout_setting] => right-sidebar [post_content] => excerpt [footer_layout_setting] => fluid-footer [footer_inner_width] => contained [footer_widget_setting] => 1 [footer_bar_alignment] => right [back_to_top] => enable [background_color] => #ffffff [text_color] => #3a3a3a [link_color] => #1980bd [link_color_hover] => #ff9f01 [link_color_visited] => [font_awesome_essentials] => 1 [icons] => font [combine_css] => 1 [dynamic_css_cache] => 1 [font_body] => Raleway [nav_is_fixed] => 1 [structure] => floats [header_text_color] => #3a3a3a [header_link_color] => #3a3a3a [navigation_background_color] => #222222 [navigation_text_color] => #ffffff [navigation_background_hover_color] => #3f3f3f [navigation_text_hover_color] => #ffffff [navigation_background_current_color] => #3f3f3f [navigation_text_current_color] => #ffffff [subnavigation_background_color] => #3f3f3f [subnavigation_text_color] => #ffffff [subnavigation_background_hover_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_hover_color] => #ffffff [subnavigation_background_current_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_current_color] => #ffffff [sidebar_widget_title_color] => #000000 [site_title_font_size] => 45 [mobile_site_title_font_size] => 30 [form_button_background_color] => #666666 [form_button_background_color_hover] => #3f3f3f [footer_background_color] => #222222 [footer_link_hover_color] => #606060 [entry_meta_link_color] => #595959 [entry_meta_link_color_hover] => #1e73be [blog_post_title_color] => [blog_post_title_hover_color] => [heading_1_font_size] => 40 [mobile_heading_1_font_size] => 30 [heading_1_weight] => 800 [heading_2_font_size] => 30 [mobile_heading_2_font_size] => 25 [heading_2_weight] => 800 [heading_3_font_size] => 20 [mobile_heading_3_font_size] => [heading_4_font_size] => [mobile_heading_4_font_size] => [heading_5_font_size] => [mobile_heading_5_font_size] => [font_heading_1] => Montserrat [font_heading_2] => Montserrat [font_heading_3] => Montserrat [heading_3_weight] => 800 [body_line_height] => 1.8 [heading_2_line_height] => 1.6 [underline_links] => never [use_dynamic_typography] => [header_background_color] => #ffffff [site_title_color] => #222222 [site_tagline_color] => #757575 [content_background_color] => #ffffff [entry_meta_text_color] => #595959 [sidebar_widget_background_color] => #ffffff [footer_widget_background_color] => #ffffff [footer_widget_title_color] => #000000 [footer_text_color] => #ffffff [footer_link_color] => #ffffff [form_background_color] => #fafafa [form_text_color] => #666666 [form_background_color_focus] => #ffffff [form_text_color_focus] => #666666 [form_border_color] => #cccccc [form_border_color_focus] => #bfbfbf [font_manager] => Array ( [0] => Array ( [fontFamily] => Raleway [googleFont] => 1 [googleFontCategory] => sans-serif [googleFontVariants] => regular,italic,700,700italic ) [1] => Array ( [fontFamily] => Montserrat [googleFont] => 1 [googleFontCategory] => sans-serif [googleFontVariants] => regular,italic,700italic,800,800italic ) ) [typography] => Array ( [0] => Array ( [selector] => body [fontFamily] => Raleway [lineHeight] => 1.8 [module] => core [group] => base ) [1] => Array ( [selector] => main-title [fontSize] => 45 [fontSizeUnit] => px [module] => core [group] => header ) [2] => Array ( [selector] => h1 [fontFamily] => Montserrat [fontWeight] => 800 [fontSize] => 40 [fontSizeUnit] => px [module] => core [group] => content ) [3] => Array ( [selector] => h2 [fontFamily] => Montserrat [fontWeight] => 800 [fontSize] => 30 [fontSizeUnit] => px [lineHeight] => 1.6 [module] => core [group] => content ) [4] => Array ( [selector] => h3 [fontFamily] => Montserrat [fontWeight] => 800 [fontSize] => 20 [fontSizeUnit] => px [module] => core [group] => content ) ) )

Rata Unica – Perché è una falsa speranza per salvarti dai debiti

Vorresti avere una rata unica perché ogni mese sei costretto a fare i salti mortali per riuscire a rispettare tutte le scadenze.

Tutti i singoli pagamenti ti stanno portando via tutto e con le diverse scadenze non riesci più a capire cosa pagare e quando.

  • Rata del mutuo,
  • Rate delle finanziarie,
  • Trattenute della cessione del quinto,
  • Rimborso della carta di credito,
  • Piano di rientro per le cartelle di Equitalia.

Tutte scadenze che ti assillano e potrebbero non essere le uniche.

Ti senti schiacciato da questo peso e vorresti trovare il modo di avere una sola rata che racchiude tutto?

Capisco quello che vuoi dire, ecco perché ti invito a leggere fino alla fine quello che sto per dirti:

  • c’è il rischio che la soluzione della “rata unica” che hai in mente tu possa rivelarsi un grande errore che peggiorerà la tua situazione!

Ti parlerò del perché la cosiddetta “rata unica” è una delle peggiori strade che puoi intraprendere, se hai accumulato troppe scadenze mensili e non sai come rispettarle tutte.

 

Prima di continuare nella lettura guarda il video che ho pubblicato il 2 maggio 2022 dal titolo “USCIRE DAI DEBITI CON LA RATA UNICA - Perché è una falsa speranza per salvarti dai debiti”, in cui si affronta l’argomento secondo i principi della legge 3/2012 prima che le procedure fossero assorbite dal codice della crisi!

Vuoi una rata unica che racchiude tutto?

Le troppe rate, i troppi impegni con i creditori, i debiti che continuano ad aumentare invece che diminuire, creano uno stato di ansia tale da rendere tutto un peso emotivo enorme.

Posso comprendere le tue preoccupazioni, perché anch’io ci sono passato e so cosa significa ogni mese lottare contro il tempo per racimolare anche gli spiccioli ed arrivare puntuale a coprire tutte le rate.

I soldi sembra non bastino mai e non sai dove ridurre più le spese per poter pagare tutte le rate. 

Allora ricorri a tutti gli espedienti che puoi per un po’ di denaro in più:

  • Cerchi di lavorare di più facendo straordinari, quando il capo te li concede;
  • Cerchi un lavoretto extra facendo attenzione a non compromettere il tuo lavoro principale;
  • Non sapendo più come fare l’unica soluzione diventa chiedere aiuto a parenti e amici.

Si fa qualsiasi cosa, pur di non avere il conto in rosso al momento delle scadenze.

Non vuoi rischiare seccature col direttore della banca o con le finanziarie.

Sai bene che se non paghi alla scadenza inizieranno a telefonarti mettendoti ansia con minacce di farti perdere la casa e pignoramenti di ogni tipo.

La situazione è critica che già solo dopo un giorno di ritardo ti manda completamente nel panico!

Quest’ansia e queste preoccupazioni danno il tormento, lo so e lo capisco.

So pure quanto è difficile bussare alle porte dei familiari per ricevere aiuto, tutti mesi, specie perché non è così che si risolve il problema.

Stai solo trascinando il problema e sai che te lo ritroverai addosso ancora per moltissimo tempo, anni di cui non vedi la fine.

Le banche non ti daranno la rata unica!

Ti senti talmente disperato che arrivi a pensare che fare un nuovo prestito o un mutuo di consolidamento sia la soluzione di tutto.

Se fino a quel momento avevi evitato di conoscere tutti i debiti per non farti assalire maggiormente dallo sconforto, adesso sai che devi conoscere la tua situazione per richiedere un consolidamento di tutti i debiti.

La rata unica per te diventa l’obiettivo da raggiungere perché ti illudi che sia la soluzione ai tuoi guai.

Ma c’è un problema: 

Le banche non ti daranno quello che vuoi!

Ti sembra completamente assurdo ma è così e la spiegazione è tanto semplice quanto disarmante.

Se ti trovi in questa condizione vuol dire che sei già fuori dai loro parametri affinché possano concederti altri prestiti.

Questo avviene per due ragioni molto importanti:

  1. Se hai ritardato dei pagamenti loro lo vedono e questo significa che anche per il sistema sei un debitore rischioso, un debitore che potrebbe fargli perdere soldi.
  2. Un altro motivo per cui non ti concedono un prestito per avere la rata unica è che sei già fin troppo indebitato e loro non possono continuare a peggiorare la tua situazione.

Sai cosa significa questo? 

Che non puoi fare affidamento sulle banche o le finanziarie.

Almeno non con le tue sole forze e per questo pensi che potrebbe essere una buona idea chiedere a qualcuno di fiducia che ti faccia da garante.

Puoi rovinare amici e parenti con la rata unica

Sì, sai che banche e finanziarie ti hanno rimbalzato, hai provato in tutti i modi ma nessuna di queste ti ha dato una speranza, a meno che…

A meno che tu non possa fornire una persona affidabile che possa garantire per te!

Ecco, adesso sai che questo, forse, è l’unico modo che hai per raggiungere il tuo scopo: presentarti con maggiori garanzie.

Ma in che modo?

Facendo firmare un amico o un familiare per farti da garante.

Significa molto semplicemente rischiare di mettere in grossissimi guai una persona che ha estrema fiducia in te e che non ha chiaro a cosa sta andando incontro. 

In pratica la stai facendo indebitare insieme a te!

Eppure questo non è detto che basti.

Una cosa che nessuno ti dice ma che devi sapere, è che un mutuo di consolidamento è il peggiore strumento finanziario che esista perché è quello con le condizioni più sfavorevoli:

  • Devi pagare tantissime di spese di istruttoria;
  • Avrai interessi alle stelle perché verranno ricalcolati;
  • Il tuo debito complessivo crescerà in modo eccessivo rispetto alla somma dei singoli debiti;
  • Anche se avrai una rata unica, sarà molto pesante ed anche se è inferiore alle singole rate precedenti, arriverà il momento in cui dovrai chiedere un altro prestito e tutto sarà peggio di prima;
  • Senza sottovalutare che il prestito avrà una durata ancora più lunga rispetto ai singoli prestiti cumulati.

Tutte cose che sono esattamente l’opposto di quello che si può definire una buona soluzione.

E in tutto questo ricorda che avrai trascinato chi ti ha fatto da garante.

L’ho vissuto in prima persona e l’ho visto con moltissimi dei miei clienti. 

Questo è il motivo per cui ti dico che devi stare alla larga dall’inganno della rata unica, così come te l’hanno fatta conoscere e te l’hanno fatta immaginare.

Ma allora in che modo si risolve questo problema?

Troppi debiti? Solo le procedure contro il sovraindebitamento sono la soluzione

Come si può tornare ad una vita serena, senza il peso di una montagna di debiti che ti schiaccia?

In caso di troppi debiti che non si riescono a pagare, la soluzione si ottiene solo con le procedure contro il sovraindebitamento.

Non ci sono alternative né altre strade!

Se si vuole mettere la parola, fine una volta per tutte, al problema dei troppi debiti, questa è la strada. 

In molti ci chiedono: “Ma questa legge mi permetterà di avere la “rata unica”?

Sì, ma non nel modo che pensi!

Non è come il consolidamento che ti lascia indebitato per decenni, al contrario, la legge contro il sovraindebitamento, ti porta alla totale cancellazione dei tuoi debiti, anche senza pagarli tutti!

Con le procedure contro il sovraindebitamento infatti, paghi solo quello che puoi.

Significa che il giudice, prima di tutto, tiene conto delle tue esigenze e quelle della tua famiglia. 

Questo perché la legge prevede che tu abbia quanto ti è necessario per garantirti una vita decorosa. 

Dopo si pensa a quanto restituire ai creditori.

Forse ti sembrerà strano eppure è così.

La legge contro il sovraindebitamento è l'unica che sta davvero dalla tua parte e tutela il benessere tuo e dei tuoi cari.

Per accedere a questi benefici ovviamente serve avere dei requisiti, non è una legge che aiuta i furbetti a scappare dai creditori.

E’ rivolta solo a chi può dimostrare che questo problema non è dipeso dalla propria volontà.

Quindi se anche tu sei stato costretto a vivere con questo macigno sulla testa per colpa di qualche imprevisto, allora hai finalmente trovato la soluzione per te!

[Storia vera] Come abbiamo liberato Anselmo da tutti i debiti che lo opprimevano

Soluzione che ha trovato Anselmo a tutti i suoi problemi di debiti e di rate che non lo lasciavano vivere. 

Anselmo è un dipendente pubblico, che dopo tanti anni di peso angoscioso dei debiti e sacrifici, ha riconquistato la serenità per sé stesso e per la sua famiglia.

Grazie alle procedure contro il sovraindebitamento ha raggiunto la libertà da tutti i debiti che non poteva pagare.

Anselmo è un cliente che ha ottenuto la sua sentenza già da molto tempo, ma il suo caso merita tutta l’attenzione per alcuni aspetti particolari.

Purtroppo il problema del sovraindebitamento non risparmia nessuno, chiunque può ritrovarsi in questa brutta condizione, anche chi percepisce uno stipendio sicuro.

Chiunque può essere coinvolto in una crisi finanziaria così grande, anche se sembra impossibile quando sei un impiegato statale con la certezza dello stipendio.

Eppure, nonostante il posto fisso, nonostante la certezza che ogni mese si incassano i soldi dello stipendio, anche Anselmo ha dovuto fare i conti con il brutto mostro dei debiti impossibili da pagare. 

Purtroppo l’imprevisto è sempre dietro l’angolo e a volte si nasconde proprio dentro casa. Anselmo ha infatti dovuto fare i conti con una dura separazione dalla ex moglie.

Vedrai una intervista video fatta a distanza perché Anselmo ha voluto immediatamente rendere una testimonianza pubblica, inoltre quelli erano anche i giorni dove eravamo chiusi in casa a causa della pandemia.

Guarda il video qui in basso ed ascolta la sua esperienza e la sua storia a lieto fine.

Testimonianze Clienti

La testimonianza video di Anselmo, è una delle tante che ogni mese raccogliamo grazie ai nostri tanti successi che oggi contano 210 famiglie liberate da 96.615.000 € di debiti.

Se vuoi puoi conoscere tante altre storie di successo, scaricando gratuitamente il libro Fatti e Non Parole in formato elettronico.

Per ottenere la tua copia di Fatti e Non Parole ti basta cliccare sull’immagine qui di fianco e, senza dover inserire alcun dato, lo otterrai in formato PDF sul tuo computer o sul tuo telefono.

Nel libro troverai moltissime storie diverse, in questo modo potrai riconoscere quelle che si avvicina più al tuo caso e scoprire come ha risolto il protagonista. 

Infatti, ogni storia è a lieto fine e nel libro è presente la sentenza del giudice e la lettera di ringraziamento che la persona ci ha inviato.

Se desideri rimanere aggiornato sulle sentenze che otteniamo, sulle novità e le notizie relative a come salvarsi dai troppi debiti, clicca su una delle icone dei nostri canali social per restare sempre aggiornato.

Scegli il social che preferisci e cliccaci sopra

 

   

 

La Garanzia 100% Soddisfatti o Rimborsati

La Garanzia 100% Soddisfatti o Rimborsati è un passaggio che riteniamo doveroso per la tutela dei nostri clienti.

Per chi ha troppi debiti, affrontare una procedura contro il sovraindebitamento, può creare un blocco causato dall’esito incerto del risultato.

In Legge3.it sappiamo che una pratica di sovraindebitamento può avere solo due esiti o un NO oppure un SI. 

Esiti che si conoscono benissimo prima di andare in tribunale. 

Quindi, se non ci sono i presupposti certi, la pratica non va presa in carico, infatti in Legge3.it prendiamo in carico solo pratiche che sappiamo andare a buon fine.

Ad oggi infatti abbiamo il 100% dei risultati positivi!

Tuttavia, sappiamo che è molto importante per il cliente sentirsi liberi da questo peso, ecco perché diamo la Garanzia 100% Soddisfatti o Rimborsati. 

Se le cose dovessero andare male allora ti restituiremmo ogni singolo centesimo!

Servizio Sicuro Verificato Il Salvagente

Le attività di Legge3.it rivolte ai clienti, passano attraverso un’attenta verifica de Il Salvagente, la storica rivista che tutela i consumatori. 

Una verifica che garantisce a tutti i nostri clienti il massimo della trasparenza. 

Verifica che ci fa ottenere l’Attestato di Servizio Sicuro Verificato il Salvagente ormai da 6 anni.

Controlli importanti su tutti i processi di lavorazione delle pratiche ci permettono di ottenere l’attestato.

Dello stesso servizio fa parte il Bollino Testimonianza Reale Verificata Il Salvagente, bollino che è presente in tutte le testimonianze e che attesta la verifica completa di ogni fase. 

In questo modo si può garantire a tutti la sincerità delle testimonianze!

Prenota una consulenza gratuita con gli Specialisti Legge3.it

Se anche tu ti trovi in crisi da sovraindebitamento, se le troppe rate non ti permettono di mantenere i tuoi impegni con i creditori, lascia stare la rata unica, come hai visto rischi guai ben peggiori.

Se vuoi sapere in che modo si applicano le procedure contro il sovraindebitamento per la tua situazione, richiedi adesso una consulenza gratuita con i nostri specialisti

Chiama il Numero Verde

Il numero è attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7

Oppure compila il modulo di contatto che vedi in basso. 

Riceverai una consulenza gratuita specialistica che ti permetterà di comprendere come applicare le procedure contro il sovraindebitamento al tuo caso.

Durante l’appuntamento riceverai un mio personale omaggio per te che ti permetterà di conoscere meglio tutte le problematiche del sovraindebitamento e ti darà un’idea chiara di come potrai risolvere definitivamente.

Buona vita!

 

Gianmario Bertollo

 

Modulo Richiesta Informazioni

Nominativo(Obbligatorio)

Dati personali(Obbligatorio)
ai sensi del Reg. UE 2016/679 per la finalità di richiesta informazioni e/o richiesta di consulenza gratuita.
Leggi l'informativa completa. (Specifichiamo che il conferimento dei dati da parte degli utenti è facoltativo, ma è tuttavia indispensabile per l'invio delle informazioni da Lei richieste.)

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 per la finalità di Marketing (newsletter, ricontatto)
Acconsenti(Obbligatorio)
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Lascia un commento