Array ( [hide_title] => 1 [hide_tagline] => 1 [logo] => [inline_logo_site_branding] => [retina_logo] => [logo_width] => 230 [top_bar_width] => full [top_bar_inner_width] => contained [top_bar_alignment] => right [container_width] => 1280 [container_alignment] => boxes [header_layout_setting] => fluid-header [header_inner_width] => contained [nav_alignment_setting] => left [header_alignment_setting] => left [nav_layout_setting] => fluid-nav [nav_inner_width] => contained [nav_position_setting] => nav-float-right [nav_drop_point] => [nav_dropdown_type] => hover [nav_dropdown_direction] => right [nav_search] => disable [content_layout_setting] => one-container [layout_setting] => no-sidebar [blog_layout_setting] => right-sidebar [single_layout_setting] => right-sidebar [post_content] => excerpt [footer_layout_setting] => fluid-footer [footer_inner_width] => contained [footer_widget_setting] => 1 [footer_bar_alignment] => right [back_to_top] => enable [background_color] => #ffffff [text_color] => #3a3a3a [link_color] => #1980bd [link_color_hover] => #ff9f01 [link_color_visited] => [font_awesome_essentials] => 1 [icons] => font [combine_css] => 1 [dynamic_css_cache] => 1 [font_body] => Raleway [nav_is_fixed] => 1 [structure] => floats [header_text_color] => #3a3a3a [header_link_color] => #3a3a3a [navigation_background_color] => #222222 [navigation_text_color] => #ffffff [navigation_background_hover_color] => #3f3f3f [navigation_text_hover_color] => #ffffff [navigation_background_current_color] => #3f3f3f [navigation_text_current_color] => #ffffff [subnavigation_background_color] => #3f3f3f [subnavigation_text_color] => #ffffff [subnavigation_background_hover_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_hover_color] => #ffffff [subnavigation_background_current_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_current_color] => #ffffff [sidebar_widget_title_color] => #000000 [site_title_font_size] => 45 [mobile_site_title_font_size] => 30 [form_button_background_color] => #666666 [form_button_background_color_hover] => #3f3f3f [footer_background_color] => #222222 [footer_link_hover_color] => #606060 [entry_meta_link_color] => #595959 [entry_meta_link_color_hover] => #1e73be [blog_post_title_color] => [blog_post_title_hover_color] => [heading_1_font_size] => 40 [mobile_heading_1_font_size] => 30 [heading_1_weight] => 800 [heading_2_font_size] => 30 [mobile_heading_2_font_size] => 25 [heading_2_weight] => 800 [heading_3_font_size] => 20 [mobile_heading_3_font_size] => [heading_4_font_size] => [mobile_heading_4_font_size] => [heading_5_font_size] => [mobile_heading_5_font_size] => [font_heading_1] => Montserrat [font_heading_2] => Montserrat [font_heading_3] => Montserrat [heading_3_weight] => 800 [body_line_height] => 1.8 [heading_2_line_height] => 1.6 [underline_links] => never [use_dynamic_typography] => [header_background_color] => #ffffff [site_title_color] => #222222 [site_tagline_color] => #757575 [content_background_color] => #ffffff [entry_meta_text_color] => #595959 [sidebar_widget_background_color] => #ffffff [footer_widget_background_color] => #ffffff [footer_widget_title_color] => #000000 [footer_text_color] => #ffffff [footer_link_color] => #ffffff [form_background_color] => #fafafa [form_text_color] => #666666 [form_background_color_focus] => #ffffff [form_text_color_focus] => #666666 [form_border_color] => #cccccc [form_border_color_focus] => #bfbfbf [font_manager] => Array ( [0] => Array ( [fontFamily] => Raleway [googleFont] => 1 [googleFontCategory] => sans-serif [googleFontVariants] => regular,italic,700,700italic ) [1] => Array ( [fontFamily] => Montserrat [googleFont] => 1 [googleFontCategory] => sans-serif [googleFontVariants] => regular,italic,700italic,800,800italic ) ) [typography] => Array ( [0] => Array ( [selector] => body [fontFamily] => Raleway [lineHeight] => 1.8 [module] => core [group] => base ) [1] => Array ( [selector] => main-title [fontSize] => 45 [fontSizeUnit] => px [module] => core [group] => header ) [2] => Array ( [selector] => h1 [fontFamily] => Montserrat [fontWeight] => 800 [fontSize] => 40 [fontSizeUnit] => px [module] => core [group] => content ) [3] => Array ( [selector] => h2 [fontFamily] => Montserrat [fontWeight] => 800 [fontSize] => 30 [fontSizeUnit] => px [lineHeight] => 1.6 [module] => core [group] => content ) [4] => Array ( [selector] => h3 [fontFamily] => Montserrat [fontWeight] => 800 [fontSize] => 20 [fontSizeUnit] => px [module] => core [group] => content ) ) )

Debitore incapiente: Come cancellare i debiti definitivamente

E' possibile cancellare i debiti senza pagare niente?

“Come posso cancellare i debiti senza pagare niente?” 

Aumentano sempre di più gli italiani che, pieni di debiti, si fanno questa domanda.

Lo vediamo tutti i giorni, la crescente crisi economica continua a gettare molte persone e imprese in uno stato di sovraindebitamento.

Si tratta di imprenditori che fino a pochi mesi fa lavoravano cercando di portare avanti la loro impresa pagando lo stipendio ai pochi dipendenti rimasti.

Ma si tratta anche di padri e madri di famiglia che inaspettatamente si sono ritrovate senza più un lavoro e senza nessuna prospettiva per il futuro!

Persone che non potendo più far fronte ai loro impegni, si sono ritrovate spogliate di tutti i beni a causa dei pignoramenti che hanno subito per soddisfare quei creditori famelici divoratori di crediti!

 

Il pensiero ricorrente è quello che non avendo nulla da dare, anche minimo, non si possa chiudere le proprie posizioni.

In molti si arrendono ad un destino infame, continuando a chiedersi se mai un giorno potranno tornare ad essere liberi, ma continuando a subire le angherie dei creditori.

Per fortuna la domanda rimane sempre comunque viva e costante: E’ possibile cancellare tutti i debiti senza dover sborsare nemmeno una minima parte del dovuto? 

La risposta, sorprendentemente, è sì! 

Esiste una procedura prevista dalla legge italiana che offre la possibilità di ottenere la cancellazione totale dei debiti anche senza la capacità di effettuare pagamenti minimi.

In questo articolo, esploreremo a fondo la procedura di esdebitazione del debitore incapiente, analizzando cosa significa essere in questa condizione e come è possibile cancellare i debiti senza pagare niente.

 

Prima di continuare nella lettura puoi guardare il video su “Come Cancellare i Debiti Definitivamente? - Il debitore incapiente”, in cui si affronta l’argomento secondo i principi del codice della crisi per rendere tutto ancora più chiaro!

Cosa significa essere debitore incapiente?

Il debitore incapiente è quella persona che non può mettere nulla a disposizione per poter soddisfare i creditori.

In molti si chiedono come fa una persona che non ha un patrimonio sufficiente o un reddito importante ad avere debiti che non può pagare.

Togliamoci subito dalla testa delle idee non corrette.

Un debitore incapiente è una persona che, nel momento in cui ha contratto quei debiti con banche e finanziarie, era nella condizione di credito e fiducia da parte di queste.

Significa che se gli hanno prestato denaro aveva delle garanzie, magari degli immobili o un reddito alto e sicuro.

Come sappiamo, passare dalla condizione in cui tutto quadra e si possono pagare i debiti, a subire un imprevisto che ribalta la situazione è una questione di poco ormai.

Siamo perfettamente consapevoli di imprenditori e professionisti che alla sera avevano un patrimonio con un bel gruzzoletto in banca e, al mattino dopo, tutto pignorato e il conto in banca in rosso.

Situazioni di pura devastazione professionale, personale e familiare!

Questo per dire che il debitore incapiente non è certo lo sprovveduto o il furbo che vuole campare alle spalle degli altri.

Si tratta piuttosto di chi, trovatosi con le spalle al muro, ha perso tutto perché i creditori lo hanno spogliato di tutto, ed è rimasto pieno di debiti!

 

Il debitore incapiente (così come lo definisce la legge) non deve essere confuso con il nullatenente, ossia con chi non ha beni intestati o redditi.

Ma si tratta di chi, nonostante abbia un reddito, una pensione, uno stipendio, non ha comunque risorse per pagare i suoi debiti, né adesso né in futuro.

Questa purtroppo è una condizione che coinvolge sempre più individui, sia imprenditori che privati cittadini.

Esiste la soluzione se non puoi pagare niente?

Esiste la soluzione per i debiti se non si può pagare niente.

La risposta è SI, la soluzione esiste ed è prevista dalla legge italiana.

Infatti, grazie alla norme contro il sovraindebitamento contenute nel nuovo codice della crisi, anche chi si trova in una condizione di grande difficoltà economica può ottenere la totale cancellazione di tutti i debiti, anche se non può pagarne neanche una minima parte.

Lo prevede la nuova procedura di “esdebitazione del debitore incapiente”.

Questa procedura rappresenta più di una speranza per chi non può affrontare i propri debiti e si trova schiacciato dai debiti!

Come funziona l'esdebitazione del debitore incapiente?

Per chi si trova in questa difficile condizione la legge prevede di poter ottenere l’immediata cancellazione totale di tutti i suoi debiti senza pagarne neanche una minima parte.

Si, proprio così: senza pagarne neppure un centesimo!

E’ fondamentale comprendere che l'accesso a questo beneficio è vincolato al rispetto di determinati requisiti.

  • Non è aperta a chiunque.
  • Non è una “scappatoia o un sotterfugio” per chi vuole provare a fare il furbo e cerca il modo per truffare i creditori.

Per accedere a questo beneficio così importante si deve riuscire a dimostrare la propria meritevolezza e si devono rispettare delle regole che la legge impone.

 

La procedura dell’esdebitazione dell’incapiente, rispetto alle altre, ha dei parametri un po’ più complessi ma non per questo impossibili.

Per coloro che si trovano in una situazione di sovraindebitamento, la procedura di esdebitazione del debitore incapiente offre una possibilità concreta di cancellare i debiti senza dover affrontare oneri con somme che non si hanno.

La legge prevede che una volta nella vita una persona che si trova in stato di sovraindebitamento e non può mettere nulla a disposizione, può usufruire dell’esdebitazione dell’incapiente cancellando definitivamente il suo debito!

[Storia Vera] Senza versare nulla Giorgio, incapiente e meritevole, cancella 300.000 € di debiti

Il caso di Esdebitazione dell’Incapiente di Giorgio è stato il primo caso nel tribunale di Mantova ma anche il primo per noi di Legge3.it 

Questa procedura è stata istituita con il codice della crisi che è entrato in vigore nel luglio del 2022.

Tuttavia, nel 2020, in pieno periodo di pandemia, ci battemmo molto affinché si anticipasse l’introduzione di questa procedura. E così è stato!

Per questa procedura la meritevolezza è un punto molto importante ed evidentemente, Giorgio, grazie ai nostri professionisti lo ha dimostrato e oggi vive sereno senza più il peso enorme di 300.000 € di debiti che gravano sulle sue spalle.

Nei primi anni del 2000 dopo una discreta carriera da dipendente e dopo aver maturato una buona competenza nel settore elettronico, decide di mettersi in proprio, nella fabbricazione di macchine abbronzanti per gli istituti estetici.

I primi anni di attività si dimostrano all'altezza delle aspettative e Giorgio, grazie alle sue competenze, raccoglie molte commesse e di conseguenza la clientela continua a crescere, insieme alle soddisfazioni professionali ed economiche.

Arriva però la crisi del 2008-2009 che nel settore dei centri estetici si è fatta sentire a partire dal 2011, ma che ha avuto forte impatto per il notevole calo di richieste.

Giorgio si trova ad avere fatto molti lavori che però restano impagati a causa delle chiusure improvvise dei negozi dei suoi clienti.

Nel 2017 decide di chiudere anche per non aggravare la situazione debitoria.

Nello stesso periodo venne a mancare l'anziana madre e Giorgio deve preoccuparsi a tempo pieno del padre, colpito da ictus e quindi anche lui non ha autosufficiente.

Non può permettersi di “assumere” qualcuno che lo assista e non può nemmeno ricoverarlo in una struttura specialistica. 

Occuparsi di suo padre diventa di fatto il suo lavoro, con l’evidente conseguenza che il macigno di debiti non potrà mai essere pagato. 

Fa ricerche in internet e ascolta le nostre trasmissioni in diretta ogni settimana; prende fiducia e ci contatta.

Guarda il video completo in cui racconto la sua storia e mostro la sentenza che lo ha liberato da 300.000 € di debiti

Non è stato facile perché la normativa è nuova e nemmeno i tribunali non sono così sicuri sui modi della sua applicazione. 

Ma il giudice di Mantova è stato lungimirante e, tra i primi in Italia, ha applicato alla perfezione la procedura liberando per sempre Giorgio dalla montagna di debiti che gli schiacciava l'esistenza.

Grazie a Legge3.it un'altra famiglia è tornata a sorridere.

Testimonianze Clienti

Il video che racconta la storia di Giorgio fa parte della raccolta di Fatti e Non Parole. 

Si tratta di storie vere raccontate e documentate con le sentenze dei giudici e le lettere di ringraziamento dei professionisti.

Fatti e Non Parole non è solo una rubrica video, ma è un libro che raccoglie tutte queste storie.

Il libro al suo interno contiene le storie ma anche le sentenze che i tribunali hanno emesso per liberare le persone che si sono affidate a Legge3.it

In Fatti e Non Parole sono presenti anche le lettere che ognuno di loro ci ha scritto per ringraziarci di averli liberati dall’enorme macigno di debiti che li schiacciava!

Puoi leggere tu stesso tutto questo adesso gratuitamente e senza dover lasciare alcun dato.

Clicca sull’immagine qui di fianco e scarica il libro in formato PDF sul tuo telefono o sul tuo computer.

Leggi Fatti e Non Parole e individua la storia che più si avvicina alla tua, in questo modo potrai scoprire come ha risolto il protagonista di quella storia!

Rimani aggiornato su tutte le novità e su tutte le nuove sentenze che facciamo ottenere ai nostri clienti, seguici sui social!

 

   

 

La Garanzia 100% Soddisfatti o Rimborsati

Questo lavoro è per noi di Legge3.it una vera e propria missione.

Questo ci porta ad essere estremamente attenti a tutte le persone che si rivolgono a noi per essere aiutate a combattere il loro sovraindebitamento.

Questo ci ha portato ad oggi ad aver liberato 201 famiglie da 94.209.000 € di debiti che mai avrebbero potuto pagare ed ognuno di loro ha beneficiato della Garanzia 100% Soddisfatti o Rimborsati.

In questo modo ci assumiamo la piena responsabilità del buon esito di ogni singola pratica.

Questo perché, sapendo che il buon esito della pratica deriva dalla nostra lavorazione, siamo noi ad assumerci questo onere.

In questo modo, se la pratica viene rigettata è nostra responsabilità e quindi non devi essere tu a pagare! 

Valutare la pratica fin dal primo momento è nostra responsabilità ed è fondamentale comunicare subito se ci sono i presupposti e quindi poter procedere con la legge contro il sovraindebitamento.

Quella certezza si chiama Garanzia 100% Soddisfatti o Rimborsati!

Servizio Sicuro Verificato Il Salvagente

Servizio Sicuro Verificato Il Salvagente si tratta di un Attestato della storica rivista a difesa del consumatore Il Salvagente, di cui siamo particolarmente fieri ed orgogliosi.

Ormai abbiamo questo prestigioso bollino da ben 6 anni e facciamo tutto quello che va fatto per mantenerlo.

La Verifica consiste nell’analizzare le testimonianze video rilasciate dai clienti e dalla verifica di tutti i processi di lavorazione che vengano rispettati a tutela del cliente.

In merito alle testimonianze, prima di poter mettere il bollino di Verificato Servizio Sicuro, il video viene visionato in ogni parte e si verifica:

  • se chi ha rilasciato la testimonianza è un vero cliente; 
  • se è vero che era in stato di sovraindebitamento e se quella era la cifra corretta;
  • se sono stati rispettati tutti i parametri di lavorazione interna per arrivare al risultato;
  • la sentenza di omologa del giudice;
  • l’effettiva soddisfazione del cliente!

Questo ci permette di dire che le nostre testimonianze sono autentiche al 100%

100% di pratiche portate a buon fine

Uno dei motivi per cui andiamo fieri a testa alta è perché abbiamo il 100% di pratiche portate a buon fine! 

Nessuno è rimasto indietro!

Tutti ottengono lo stesso trattamento, ovvero la sentenza che omologherà il loro piano e li libererà dei loro debiti in modo definitivo!

Prenota una consulenza gratuita con gli Specialisti Legge3.it

Tutte le procedure delle norme contro il sovraindebitamento sono molto delicate ed è rischioso affidarle a professionisti senza esperienza in materia.

Collaborare con professionisti esperti in questo settore è fondamentale per navigare attraverso le complessità della procedura. 

In Legge3.it abbiamo impostato delle procedure di lavoro molto rigide, che seguiamo in modo maniacale, questo ci ha permesso di portare a buon fine il 100% delle pratiche che abbiamo presentato nei tribunali di tutta Italia.

Tuttavia, è fondamentale affrontare questa procedura con prudenza e ottenere una consulenza specializzata per avere certezza di risultato.

Se ti trovi in una situazione di sovraindebitamento e desideri sapere se veramente puoi cancellare i tuoi debiti senza mettere nulla

Chiama ora il Numero Verde

Richiedi una consulenza gratuita con uno Specialista Legge3.it

Il numero è attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7

Durante l’appuntamento riceverai un mio personale omaggio che ti permetterà di fare chiarezza su come è meglio procedere affinché tu possa tornare ad essere una persona libera.

Si tratta di uno strumento davvero molto utile che potrai avere sempre al tuo fianco!

Chiamaci oppure compila il modulo di contatto che vedi in basso!

Ti aspettiamo nei nostri uffici.

Buona Vita!

 

Gianmario Bertollo

 

Modulo Richiesta Informazioni

Nominativo(Obbligatorio)

Dati personali(Obbligatorio)
ai sensi del Reg. UE 2016/679 per la finalità di richiesta informazioni e/o richiesta di consulenza gratuita.
Leggi l'informativa completa. (Specifichiamo che il conferimento dei dati da parte degli utenti è facoltativo, ma è tuttavia indispensabile per l'invio delle informazioni da Lei richieste.)

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 per la finalità di Marketing (newsletter, ricontatto)
Acconsenti(Obbligatorio)
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Lascia un commento