Array ( [hide_title] => 1 [hide_tagline] => 1 [logo] => [inline_logo_site_branding] => [retina_logo] => [logo_width] => 230 [top_bar_width] => full [top_bar_inner_width] => contained [top_bar_alignment] => right [container_width] => 1280 [container_alignment] => boxes [header_layout_setting] => fluid-header [header_inner_width] => contained [nav_alignment_setting] => left [header_alignment_setting] => left [nav_layout_setting] => fluid-nav [nav_inner_width] => contained [nav_position_setting] => nav-float-right [nav_drop_point] => [nav_dropdown_type] => hover [nav_dropdown_direction] => right [nav_search] => disable [content_layout_setting] => one-container [layout_setting] => no-sidebar [blog_layout_setting] => right-sidebar [single_layout_setting] => right-sidebar [post_content] => excerpt [footer_layout_setting] => fluid-footer [footer_inner_width] => contained [footer_widget_setting] => 1 [footer_bar_alignment] => right [back_to_top] => enable [background_color] => #ffffff [text_color] => #3a3a3a [link_color] => #1980bd [link_color_hover] => #ff9f01 [link_color_visited] => [font_awesome_essentials] => 1 [icons] => font [combine_css] => 1 [dynamic_css_cache] => 1 [font_body] => Raleway [nav_is_fixed] => 1 [structure] => floats [header_text_color] => #3a3a3a [header_link_color] => #3a3a3a [navigation_background_color] => #222222 [navigation_text_color] => #ffffff [navigation_background_hover_color] => #3f3f3f [navigation_text_hover_color] => #ffffff [navigation_background_current_color] => #3f3f3f [navigation_text_current_color] => #ffffff [subnavigation_background_color] => #3f3f3f [subnavigation_text_color] => #ffffff [subnavigation_background_hover_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_hover_color] => #ffffff [subnavigation_background_current_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_current_color] => #ffffff [sidebar_widget_title_color] => #000000 [site_title_font_size] => 45 [mobile_site_title_font_size] => 30 [form_button_background_color] => #666666 [form_button_background_color_hover] => #3f3f3f [footer_background_color] => #222222 [footer_link_hover_color] => #606060 [entry_meta_link_color] => #595959 [entry_meta_link_color_hover] => #1e73be [blog_post_title_color] => [blog_post_title_hover_color] => [heading_1_font_size] => 40 [mobile_heading_1_font_size] => 30 [heading_1_weight] => 800 [heading_2_font_size] => 30 [mobile_heading_2_font_size] => 25 [heading_2_weight] => 800 [heading_3_font_size] => 20 [mobile_heading_3_font_size] => [heading_4_font_size] => [mobile_heading_4_font_size] => [heading_5_font_size] => [mobile_heading_5_font_size] => [font_heading_1] => Montserrat [font_heading_2] => Montserrat [font_heading_3] => Montserrat [heading_3_weight] => 800 [body_line_height] => 1.8 [heading_2_line_height] => 1.6 [underline_links] => never [use_dynamic_typography] => [header_background_color] => #ffffff [site_title_color] => #222222 [site_tagline_color] => #757575 [content_background_color] => #ffffff [entry_meta_text_color] => #595959 [sidebar_widget_background_color] => #ffffff [footer_widget_background_color] => #ffffff [footer_widget_title_color] => #000000 [footer_text_color] => #ffffff [footer_link_color] => #ffffff [form_background_color] => #fafafa [form_text_color] => #666666 [form_background_color_focus] => #ffffff [form_text_color_focus] => #666666 [form_border_color] => #cccccc [form_border_color_focus] => #bfbfbf [font_manager] => Array ( [0] => Array ( [fontFamily] => Raleway [googleFont] => 1 [googleFontCategory] => sans-serif [googleFontVariants] => regular,italic,700,700italic ) [1] => Array ( [fontFamily] => Montserrat [googleFont] => 1 [googleFontCategory] => sans-serif [googleFontVariants] => regular,italic,700italic,800,800italic ) ) [typography] => Array ( [0] => Array ( [selector] => body [fontFamily] => Raleway [lineHeight] => 1.8 [module] => core [group] => base ) [1] => Array ( [selector] => main-title [fontSize] => 45 [fontSizeUnit] => px [module] => core [group] => header ) [2] => Array ( [selector] => h1 [fontFamily] => Montserrat [fontWeight] => 800 [fontSize] => 40 [fontSizeUnit] => px [module] => core [group] => content ) [3] => Array ( [selector] => h2 [fontFamily] => Montserrat [fontWeight] => 800 [fontSize] => 30 [fontSizeUnit] => px [lineHeight] => 1.6 [module] => core [group] => content ) [4] => Array ( [selector] => h3 [fontFamily] => Montserrat [fontWeight] => 800 [fontSize] => 20 [fontSizeUnit] => px [module] => core [group] => content ) ) )

Debiti non pagati – Ecco cosa rischiano i tuoi familiari

Cosa rischiano i tuoi familiari se non paghi i debiti?

Capire cosa rischia la famiglia se non si pagano i debiti, è un problema che non si pongono in molti. 

La maggior parte delle persone crede che i debiti, essendo personali, non tocchino i familiari.

Tuttavia, vivere con il peso dei debiti è un'esperienza che può sconvolgere ogni aspetto della vita familiare. 

Quando le rate diventano insostenibili e saltarne alcune diventa inevitabile, la serenità in casa viene messa a dura prova.

La mancanza di denaro è un problema che non si ripercuote solo sulle rate, ma inevitabilmente compromette tutte le spese ordinarie di una famiglia.

Dal cibo al materiale per lo studio, dalla manutenzione ordinaria della casa alle attività extrascolastiche dei figli. 

Insomma, ogni aspetto della vita quotidiana paga un duro prezzo, i rapporti coniugali subiscono tensioni e gli stessi i figli risentono degli effetti negativi. 

Considerando anche che molti debiti gravano sulla testa dei familiari senza che nessuno se ne preoccupi!

In questo articolo, esploreremo come i debiti non pagati possono mettere a repentaglio intere famiglie e come è possibile trovare una soluzione definitiva a questa difficile situazione.

 

Prima di continuare nella lettura puoi guardare il video su quali sono i rischi che corrono i familiari quando non si pagano i debiti, in cui si affronta l’argomento secondo i principi della legge 3/2012 prima che le procedure fossero assorbite dal codice della crisi.

Perché si hanno debiti con la famiglia?

Quando si hanno difficoltà a pagare le rate dei prestiti, molto spesso si ricorre a parenti ed amici.

Un piccolo prestito in famiglia spesso toglie da situazioni imbarazzanti e si può risolvere pagando la rata o acquistando quello che serve.

Le richieste di aiuto finanziario ai familiari sono comuni, soprattutto in situazioni di emergenza come la perdita del lavoro o spese mediche impreviste. 

Ma questa pratica può nascondere delle vere e proprie insidie perché, oltre ad avere debiti con banche e finanziarie, si creano debiti con la famiglia.

Questo può portare a tensioni e malintesi all'interno del nucleo familiare, specialmente quando i debiti diventano ingenti. 

Si rovinano rapporti familiari sereni tra fratelli, cugini, genitori e figli, insomma aver chiesto del denaro e non poterlo restituire rischia di mettere in seria difficoltà chi ha fatto il prestito. Spesso portando anche lui in sovraindebitamento. 

 

Le cose non vanno certo meglio quando a coinvolgere i familiari è una garanzia.

Le banche e le finanziarie spesso richiedono la firma di garanti, e sono spesso i parenti più vicini a offrirsi come garanti, fiduciosi che tutto andrà bene.

“In fondo si tratta solo di una firma!” le parole prima del tracollo…

Come i debiti non pagati mettono a rischio la tua famiglia?

Non riuscire a pagare i debiti comporta dei problemi molto seri, che vanno oltre le minacce dei recuperi crediti, quando ad agire sono direttamente i creditori.

La paura di perdere la casa all'asta, il rischio di pignoramenti dello stipendio e la pressione finanziaria possono creare un ambiente stressante e angosciante. 

Tutto questo genera un ambiente in famiglia che non porta mai niente di buono!

Negli ultimi tempi si nota che i creditori sono sempre più agguerriti, agendo in tempi sempre più brevi e mettendo a grosso rischio il futuro sereno del nucleo familiare.

Tra i vari rischi dei debiti familiari uno molto concreto è rappresentato dal coinvolgimento diretto dei figli nel pagamento dei debiti!

Ma allargando il campo di azione anche agli altri familiari (cugini, fratelli, zii, ecc.), il rischio di liti non è legato solo a prestiti avvenuti tra parenti e per i quali adesso c’è il pericolo di non restituirli, ma si presenta un rischio più importante legato alle garanzie prestate.

Cosa rischiano i familiari che hanno dato garanzia?

I familiari che hanno firmato come garanti possono trovarsi nella difficile situazione di dover pagare il debito al posto del debitore principale. 

I debiti non pagati, infatti, colpiscono direttamente i garanti, mettendo a rischio i loro stipendi, pensioni e persino la casa.

Troppe volte mi sento dire “Dott. Bertollo, mio fratello che ha firmato a garanzia, non dobbiamo coinvolgerlo nel problema!”

Purtroppo non è una richiesta ammissibile, perché la persona che ha firmato a garanzia, si è resa coinvolta proprio in quel momento, non quando sono sorti i problemi sui pagamenti!

La firma del parente come garante non è solo una formalità, ma un impegno concreto che può portare a gravi conseguenze finanziarie. 

Come risolvere tutti i debiti familiari con le procedure sul sovraindebitamento

I problemi legati alle troppe rate che non si riescono a pagare comportano dei veri e propri problemi di sovraindebitamento.

Ovvero quella condizione nella quale una persona non è più in grado di soddisfare i suoi creditori e chiudere i debiti!

Troppo spesso si fanno scelte sbagliate per tentare di risolvere ma che in realtà peggiorano la situazione debitoria.

In queste scelte spesso si coinvolgono parenti e familiari, trascinando anche loro nell'abisso dei debiti.

Fortunatamente esiste la possibilità di risolvere definitivamente tutti i problemi di debiti, sia della persona che dei familiari coinvolti!

Le procedure contro il sovraindebitamento previste dalla legge 3/2012 ed oggi contenute nel codice della crisi, sono l’unica strada possibile alla liberazione dai troppi debiti.

Queste procedure permettono di pagare in modo civile i debiti, mettendo a disposizione quello che si può per un periodo di tempo ragionevole. 

La parte che non si riesce a pagare viene stralciata!

 

Tra le procedure contro il sovraindebitamento, una soluzione possibile a questa problematica è la procedura "familiare", che consente di affrontare il problema dei troppi debiti risolvendo per tutti i membri della famiglia coinvolti in un'unica pratica.

La procedura familiare rappresenta un'opportunità concreta per risolvere i debiti familiari in modo efficace. 

Presentando al giudice una richiesta che comprende tutte le situazioni finanziarie della famiglia, si ottiene una soluzione in modo meno dispendioso in termini di tempo e di denaro.

Questo perché si dovrà istruire una sola pratica invece che diverse.

Tuttavia, è fondamentale affidarsi a professionisti esperti per evitare errori che potrebbero compromettere il buon esito della pratica.

[Storia Vera] Come abbiamo risolto i debiti familiari di Vitantonio e Maria Rosa liberandoli da 816.000 €

L’indebitamento di Vitantonio e Maria Rosa è un caso tipico nel quale lui, imprenditore, ha coinvolto la moglie con delle firme di garanzia.

Vitantonio è un imprenditore edile specializzato in intonaci che ha subito la crisi del 2008.

In quel periodo il lavoro diminuisce in modo drastico tant’è che si ritrova ad avere un solo committente il quale nel 2011 subisce un fallimento trascinando anche Vitantonio.

Vitantonio è una persona molto seria e, invece di limitarsi a subire il fallimento riversandolo sui suoi creditori, fa di tutto per pagare dipendenti e imprenditori che si sono fidati di lui.

Mantiene attiva l’attività e per farlo ricorre a prestiti e finanziamenti nei quali le banche pretendono la garanzia della moglie.

Va avanti sperando di poter recuperare fino a che non arriva il giorno in cui si trova costretto a chiudere.

La coppia si trova a vivere una vita d’inferno, con un livello di stress altissimo e il terrore di trasmettere i debiti ai figli!

Questa motivazione è quella che li spinge a cercare una soluzione definitiva al problema ed è qui che Vitantonio trova la testimonianza video di un nostro cliente.

Proprio come quella che Maria Rosa e Vitantonio ci hanno rilasciato dopo che il giudice ha emesso la sentenza di omologa del loro piano.

Clicca qui sotto per guardare la testimonianza video completa di Vitantonio e Maria Rosa!

Vitantonio è un tipo molto deciso nella vita che non si lascia trascinare dai ragionamenti stupidi di chi vede tutto con pregiudizi.

Prima si informa sui risultati e dopo si affida a Legge3.it senza voler sentire opinioni e pareri di chi non conosce questo settore!

Servizio Sicuro Verificato Il Salvagente

Tutte le testimonianze video sono verificate da Il Salvagente, la storica rivista a tutela dei diritti del consumatore.

Ogni testimonianza video ha la presenza del bollino Testimonianza Reale Verificata Il Salvagente.

Legge3.it è l’unica azienda che in questo settore può mostrare il bollino Testimonianza Reale Verificata Il Salvagente, bollino che deteniamo da 6 anni. 

Si tratta di un riconoscimento che si ottiene solo con la verifica di tutti i passaggi e di tutta la documentazione, che devono rispondere a caratteristiche di trasparenza assoluta e garanzie nei confronti del cliente.

Testimonianze Clienti

Ad oggi abbiamo liberato 198 famiglie da 93.477.000 € di debiti che mai avrebbero potuto pagare.

L’applicazione delle procedure contro il sovraindebitamento ci ha permesso di conoscere tante storie e di queste molte le ho raccontate nel libro Fatti e Non Parole.

Fatti e Non Parole è un libro che puoi scaricare gratuitamente senza dover rilasciare alcun dato cliccando sull’immagine qui di fianco.

Riceverai sul tuo computer o sul tuo telefono una copia di Fatti e Non Parole in formato PDF.

Il libro contiene molte storie diverse tra loro, proprio per voler dare evidenza a tutte le tipologie di persone in estrema difficoltà, che si sono rivolte a noi e che hanno risolto i loro problemi!

In Fatti e Non Parole troverai alcune storie di chi si è rivolto a noi, ma anche le sentenze che queste hanno ricevuto e le loro lettere di ringraziamento che ci hanno scritto.

A conferma di tutto nel libro sono riportati anche molti articoli di giornale, molti dei quali hanno parlato delle sentenze legate proprio alle storie.

Una delle attività che Legge3.it svolge dal primo giorno è quella di fare informazione e divulgazione su queste procedure. 

Ma anche di portare a conoscenza di tutti i risultati positivi che raggiungiamo, in questo modo siamo certi di poter dare speranza a chi oggi soffre per i troppi debiti!

Rimani aggiornato seguendoci sui social, clicca sull’immagine in basso e scegli il social che preferisci!

   

La Garanzia 100% Soddisfatti o Rimborsati

Il timore maggiore che una persona in stato di sovraindebitamento sente è quello che la sua pratica non vada a buon fine.

E’ sotto gli occhi di tutti che, sempre più spesso, nascono agenzie del debito che fanno promesse senza poter dimostrare ciò che dicono.

Ma anche i professionisti della legge hanno difficoltà a rendere pratica questa norma, perdendosi sempre nei loro ragionamenti teorici che non danno risultati ma solo problemi!

In Legge3.it ci assumiamo la responsabilità del lavoro che svolgiamo ed è per questo che ad ogni cliente diamo la Garanzia 100% Soddisfatti o Rimborsati!

Garanzia che diamo per iscritto e che serve proprio a dare tranquillità e sicurezza a chi si rivolge a Legge3.it.

Ad oggi abbiamo portato ogni singola pratica a buon fine, mantenendo il primato del 100% di risultati positivi, senza nemmeno un rigetto!

Nessuna agenzia del debito o avvocato è in grado di assumersi questa responsabilità, tanto è vero che nessuno, oltre Legge3.it, ti dà la Garanzia 100% Soddisfatti o Rimborsati!

Il 72% delle procedure contro il sovraindebitamento che vengono presentate nei tribunali italiani da realtà diverse da Legge3.it, vengono rigettate perché lavorate male!

Legge3.it è l’unica realtà a poter vantare il 100% delle pratiche portate a buon fine!

Siamo talmente sicuri di poterti far ottenere il risultato desiderato che mettiamo per iscritto la Garanzia 100% Soddisfatti o Rimborsati.

Significa che se la tua pratica viene per un qualsiasi motivo rigettata, noi ci assumiamo la piena responsabilità e ti restituiamo fino all’ultimo centesimo!

Prenota una consulenza gratuita con gli Specialisti Legge3.it

I debiti familiari sono un problema molto comune, spesso questi debiti con la famiglia fanno paura perché si crede che non vi sia una soluzione.

Al contrario una soluzione esiste ed è proprio lo Stato a fornirla a chi si trova in estrema difficoltà!

Se ti trovi in stato di sovraindebitamento ed insieme a te c’è coinvolto un parente, il coniuge, un figlio, ecc, NON DEVI DISPERARE.

La sola cosa da fare è agire velocemente affinché tu, e le persone coinvolte, possiate beneficiare delle procedure contro il sovraindebitamento.

Le cose purtroppo non si risolvono da sole sperando che il tempo aggiusti le cose.

Devi parlarne con un esperto e non con il primo che capita perché non sono problemi da prendere alla leggera.

In Legge3.it mettiamo a tua disposizione una consulenza gratuita con uno Specialista sulle procedure contro il sovraindebitamento.

Per avere la tua consulenza gratuita chiama adesso il Numero Verde

il numero è attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, compresi i festivi.

Durante l’appuntamento riceverai un mio personale omaggio che ti permetterà di avere a portata di mano sempre i migliori consigli su come risolvere il tuo problema di sovraindebitamento, in modo sicuro, privo di rischi e garantito!

 Puoi richiedere la tua consulenza anche compilando il modulo in basso, rispondi alle semplici domande e sarai ricontattato.

Buona vita!

 

Gianmario Bertollo

Modulo Richiesta Informazioni

Nominativo(Obbligatorio)

Dati personali(Obbligatorio)
ai sensi del Reg. UE 2016/679 per la finalità di richiesta informazioni e/o richiesta di consulenza gratuita.
Leggi l'informativa completa. (Specifichiamo che il conferimento dei dati da parte degli utenti è facoltativo, ma è tuttavia indispensabile per l'invio delle informazioni da Lei richieste.)

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Reg. UE 2016/679 per la finalità di Marketing (newsletter, ricontatto)
Acconsenti(Obbligatorio)
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Lascia un commento