E’ facile liberarsi dai debiti, se sai come farlo

Il titolo sembra forte e un po’ tirato, ma la realtà è proprio questa, LIBERARSI DEI DEBITI SI PUO’. E si può farlo per legge. Con la Legge 3/2012.

I tantissimi clienti che sto incontrando in questi giorni hanno sempre e solo una grande perplessità: ma tutto questo è vero?

Riassumiamo per chi si è perso le puntate precedenti.

In Italia, finora, una persona fisica, un piccolo imprenditore, un agente di commercio, un agricoltore o anche un semplice consumatore (definito soggetto non fallibile) se ha dei debiti è inseguito per tutta la vita dai creditori che, giustamente, pretendono il pagamento di quello che spetta loro.

Nel 90% dei casi, questi creditori hanno nomi ben conosciuti: Banche, Finanziarie, Equitalia, Agenzie delle Entrate.

Cosa può fare il debitore? Nulla, pagare e basta, perché il debito non si estingue e ti insegue per tutta la vita. Non solo, viene anche trasmesso in eredità.

Quali sono le conseguenze di tutto questo?

Drammatiche.

Pignoramento dei beni, degli stipendi o dei conti correnti, segnalazioni nelle centrali rischi (Crif, Bankitalia, ecc.), blocco degli automezzi, ipoteche sulle abitazioni e conseguenti aste che portano alla svendita di tantissimi immobili. Ma i debiti restano.

Non è un caso se la Legge 3/2012 è stata soprannominata “legge Salva Suicidi”.

Ma cosa dice questa benedetta legge?

Ricapitoliamo: è stata varata agli inizi del 2012 su indicazione Europea dove questa legge è in vigore da decenni. Prontamente tenuta nel cassetto per anni, sia mai che qualcuno la vuole anche applicare….

Poi però, prima la trasmissione “le Iene” e poi la Gabanelli in Report ne hanno parlato.

E sappiamo che per l’immaginario collettivo, quello che dice la televisione è semplicemente vero.

La legge,tradotta in italiano, dice: caro cittadino, sei un soggetto sovra indebitato e non hai e forse non avrai mai la possibilità di pagare i tuoi debiti? Vediamo cosa hai, vediamo cosa puoi fare, vediamo quanto guadagni e redigiamo un piano di pagamenti che sia “umanamente” sostenibile. Paghi quello che riesci a pagare e quello che non riesci viene stralciato e cancellato, in maniera tombale.

In questo modo puoi ripartire da zero, con il tuo bel certificato di esdebitazione totale. Questo ti permette di ricominciare a essere una risorsa per la tua famiglia e per la collettività, e non più una preda da inseguire e torturare.

Bello no? Dove sta l’inghippo?

Non ci sono inghippi, ne inganni a patto che tutto venga fatto con i dovuti criteri di professionalità e correttezza.

Quali sono infatti i soggetti che scendono in campo a fianco del debitore?

Il consulente, che deve essere una persona preparata, pronta ad ascoltare e capire le esigenze del soggetto in difficoltà. Il consulente ha un ruolo fondamentale e non può essere il primo “scappato di casa” che siccome ha frequentato un Work Shop è diventato il mega professionista del sovra indebitamento.

Ci vuole professionalità e preparazione.

Poi entra in capo il Professionista, di solito un commercialista che ha il delicatissimo compito di preparare i documenti e redigere il piano nella più completa perfezione. Il fatto che la pratica non sia redatta con i dovuti criteri è una delle pochissime cause per cui può essere respinta dal giudice.

Il Commercialista lavora a fianco del Consulente e della terza figura, l’Avvocato che deve materialmente portare il tutto in tribunale e seguire la pratica da li in poi, molte volte dovendo pure spiegare al giudice che esiste la legge 3/2012….

Come è facile comprendere stiamo parlando di procedure delicate e importantissime.

Stiamo parlando anche di un mercato appetibile in cui inizieranno a operare i più svariati soggetti: dai commercialisti che si inventeranno esperti di vecchia data, a catene di network marketing (o multilevel marketing) che punteranno sul loro motto di sempre e cioè “la massa fa cassa”. Questi manderanno in giro per l’Italia i più variopinti e folcloristici personaggi che si spacceranno per consulenti esperti.

Diffidate dalle imitazioni. Richiedete la presenza del commercialista preparato che deve essere vicino, al vostro fianco, magari fatevi ricevere proprio all’interno del suo stesso studio insieme al consulente.

E’ una grandissima opportunità questa legge 3/2012, ma se sfruttata solo come strumento per fare soldi da parte degli operatori, si trasformerà in un boomerang che danneggerà i professionisti seri e soprattutto le persone sovra indebitate aumentando a dismisura i loro disagi.

E’ già successo in altri campi in tempi molto recenti e anche attuali purtroppo.

Se hai debiti e hai bisogno di una consulenza seria

SCRIVIMI o CHIAMAMI, posso esserti molto utile!

phone

OPERIAMO IN TUTTA ITALIA

Buona Vita!

Gianmario